immagine

11/11/2020

Inesplicabilità dell’immagine

Come si spiega la scelta di Francesco del Cossa di donare all’angelo un attributo di tale natura? A mio avviso quella scelta non si spiega affatto. Oppure si spiega avanzando ipotesi che hanno in comune il marchio dell’irrazionale.…

Là fuori

29/01/2024
Ciò che fa sì che l’immagine tenga è un resto. L’analisi dimostra che l’amore nella sua essenza è narcisistico, e denuncia che la sostanza del preteso oggettuale – tutte chiacchiere – è di fatto data…

Rabbrividire

Oggi, vedere 'simbolicamente' dovrebbe voler dire lavorare contro l'immagine subito familiare, perché quanto ci tocca non mai è semplicemente ciò che consola, ma quanto ci fa rabbrividire, quanto ci travalica: l'inconosciuto di ogni possibile, l'apparente…

L’antinomia critica

19/12/2022
La parola critica, se può davvero esistere una parola critica, è quella che si pone nel cono d’ombra dell’opera e lì staziona. Non è parola definitoria, ma risonante, eco distorcente di una distorsione originaria che…

Immagini innanzitutto

14/10/2022
Impresa impossibile una sintesi critica – lo sarebbe già un mero repertorio ragionato – dell’infinita colluvie letteraria e artistica affollatasi sull’Evento designato da due dizioni, «Olocausto» e «Shoah», nel tempo ricusate da gran parte di…

L’inosservanza

L’inosservanza manifesta in ogni visione la presenza di un “non-ancora manifesto”, di un nascondimento che impone di vedere diversamente: per avvicinamento, oppure per sfocatura. Il visibile lampeggia, scolora, si dà dove si sottrae, più ancora…

Dormizioni

Momentaneamente 'domiciliata' nel proprio trapasso, con l'anima già consegnata al Cristo nella forma di una bambina avvolta in fasce di lino, per Maria la morte è un sonno che non si vuole addormentato in se…
1 2 3 4
English
Go toTop