Antonella Fenech Kroke

Calanque

Pelle aggrinzita dei polpastrelli, lontane voci materne che ordinano di rientrare. Ma l’acqua salata si è insinuata nelle orecchie! Allora ancora scivolare sull’orlo che il mare fa con l’aria, il corpo sospeso.…
English
Go toTop