Scrizioni - Page 11

 

Scritture. Quando prima che il significato si cerchi il significare. Per Roland Barthes proprio a questo carattere di tentatività, di esplorazione, al limite di autosufficienza – incurante di fini, sviluppi, “contenuti” – voleva alludere l’allotropo da lui introdotto. Quando il gesto della mano, il ductus, ha in sé la sua grazia; quando la scrittura entra in quella terra senza nome che, in mancanza di un sinonimo meno arrogante, continuiamo a definire letteratura.

La fabbrichetta di Kafka

Ecco la storia di come Kafka si ritrovò co-proprietario e amministratore di una fabbrichetta di prodotti d’amianto senza saperne nulla, che è il meno, e  soprattutto controvoglia, conducendo una doppia vita, diurna…
01/01/2024

Matteo e l’angelo

L’angelo sospeso nel panneggio pesante / enumera sulle dita i fatti da raccontare / come un bambino gli anni che ha imparato / a contare. Matteo quasi in piedi barcolla / accanto al tavolo, non sa bene come starci /…

Come

03/01/2020
Si poteva non guardare e non ascoltare, a volte, ma nessuno si sarebbe sentito abbandonato o non capito per questo.…

Gli occhi rovesciati

01/01/2020
C’era in lui un che di stonato. Spesso, quando non stava rintanato in casa ed era costretto a frequentare la società, si poteva vederlo appartarsi e restare silenzioso, anche per ore. Era come se non…

Lo shock

01/01/2020
Che sotto l’ovatta si nasconda un disegno; che noi, tutti noi esseri umani, siamo connessi a questo disegno; che il mondo intero sia un’opera d’arte, di cui noi facciamo parte. L’ Amleto, o un quartetto…

Noi due ancora

01/01/2020
Lei stava su un treno in corsa verso il mare. Era in un razzo filante sulla roccia. Si slanciava, benché immobile, verso il serpente di fuoco che l’avrebbe divorata.…
1 9 10 11
English
Go toTop