Ritratti

 

Cantieri. Dilazionati nel tempo. Pre-configurati ma aperti, insieme, a de-figurazioni a venire. Dedicati a persone, si capisce; ma anche a cose, questioni, emergenze: che un lavoro collettivo prova a ritrarre. Traendone le estreme conseguenze ma da queste pure, se del caso, ri-traendosi. Come ha scritto una volta Jean-Luc Nancy, ritratto, questa bella parola italiana, pare alludere a un porsi (dell’immagine di un volto, in quel caso), a un dis-porsi, a un es-porsi: anziché a un im-porsi (e qui si pensa a Paul Celan, piuttosto).

21/05/2024

Con Paul Celan nel bagaglio

Quando arrivai a Milano, avevo diciannove anni e un libro di Paul Celan nel bagaglio. Un volume piccolo, tascabile, che conteneva due raccolte: "Sprachgitter" e "Die Niemandsrose", con il suo contenuto in…
19/04/2024

Prova generale

Guardare un quadro è come stare alla finestra: è questo che fa coincidere autore e spettatore in una sola figura, nella stessa persona: è questa soglia, vera e propria linea di frontiera, che ci consente di cogliere quel raggio di…

Un ostinato desiderio di umanità

02/02/2024
Ormai da molti anni la riflessione sulle immagini di Didi-Huberman è accompagnata da un’inseparabile controscrittura sull’etica e, in altro modo, sull’ebraismo in quanto pratica vivente. L’opera elefantiaca del filosofo e storico dell’arte francese vive di…

Punto luce: Sophie Calle

21/12/2023
Il 21 ottobre 2023 a Parigi ho incontrato alla biglietteria della mostra Sophie Calle in persona. L’ho riconosciuta dalle sue molte foto alle quali somiglia e le ho detto goffamente: «I love your work». Non…

Mark Rothko

24/11/2023
1964: una foto di Hans Namuth ritrae Mark Rothko nel suo studio di Long Island. Non si vede il viso, ma la nuca: Rothko è di spalle seduto su una sdraio di legno, da giardino.…

Riduzione. Per Celan

La scelta di Paul Celan di interpolare storie naturali 'resistenti' nella propria produzione poetica, scelta esplicita soprattutto in 'Sprachgitter' (1958), non offriva solo un nuovo modello di rappresentazione dello spazio e del paesaggio, ma anche…

La conchiglia di Calvino

12/10/2023
Il nome Italo Calvino significa anche, fra le molte cose, un universo di immagini riversate sulla carta. Fin da quando, bambino di tre-quattro anni, si divertiva a scombinare e a ricombinare le vignette del «Corriere…

Aprire, Bataille

20/09/2023
La traduzione italiana del libro di Georges Didi-Huberman su Georges Bataille è una scelta editoriale importante, per più di un motivo. Innanzitutto rende fruibile per il lettore italiano un testo chiave di Didi-Huberman del lontano…

Un conglomerato di immagini

14/07/2023
La vera eccezione, quanto a rapporti tra cinema e poesia, è rappresentata da Andrea Zanzotto (1921-2011) al quale, nonostante l’esistenza appartata che ha condotto nel suo paese natale, Pieve di Soligo in provincia di Treviso,…
1 2 3 8
English
Go toTop