Microgrammi - Page 37

 

Monografie. Ma racchiuse nello spazio di un colpo d’occhio: come le annotazioni, fluviali e insieme spasmodicamente contenute, di Robert Walser. Colpi d’occhio, alzate d’ingegno, levate di scudi: a percorrere le pagine di un libro, lo spazio di una mostra, lo svolgersi di un film, di una rappresentazione teatrale o musicale.

 

Metamorfosi. Un punto di vi(s)ta.

10/04/2020
“La vita di ogni essere vivente non comincia con la propria nascita”. Così iniziano le Métamorphoses di Emanuele Coccia, pubblicato in francese per l’editore Rivages nei giorni dell’inizio del confinamento in Francia dovuto alla crisi…

Lotman va al cinema

01/04/2020
Il 17 aprile 1976 Boris Uspenskij annunciava per lettera al collega Jurij Lotman di aver inaspettatamente ricevuto al suo indirizzo moscovita il volume da loro scritto a quattro mani, Semiotica e cultura, appena uscito da…

Giganti senza zucchero

Sono passati quasi trent’anni dal 25 dicembre 1991. Quella sera, senza nessuna fanfara, la bandiera rossa dell’Unione Sovietica fu ammainata dalla cupola del Cremlino e sostituita dal tricolore russo. Pochi minuti prima Mikhail Gorbaciov, in…

Naufragio con Mickey Mouse

Con l’invito a credere nei tesori nascosti, nell’esistenza mitica degli dei e degli eroi, di creature di fantasia come unicorni e ciclopi, Damien Hirst proietta gli intramontabili misteri del mare sulla scena dell’arte mondiale.…

Hitlermania. Note su “Jojo Rabbit”

16/02/2020
D’altronde, così come mostra l’immondo nello sguardo infantile, “Jojo Rabbit” netta e diversifica il mondo degli adulti. Perché, senza edulcorare, senza eroizzare, ma senza neanche tacere, fa intravedere – di più non poteva – il…

Naturamorta

16/02/2020
Gli animali di D’Anteo sono rotti come inquietanti giocattoli, impagliati come trofei di caccia, immobilizzati per sempre in uno strano congelamento della realtà.…
English
Go toTop