Silvia Rampelli

Laureata in Filosofia, focalizza la riflessione sulla natura dell’atto, sulla scena come dispositivo percettivo. Attiva nella creazione performativa e in ambito teorico e formativo, conduce seminari in contesti di ricerca e progetti per utenti fragili. Nel 2002 fonda 'Habillé d’eau', compagnia indipendente, con la quale è stata prodotta da La Biennale di Venezia e invitata nei maggiori festival. Numerosi sono i testi critici pubblicati e i riconoscimenti, tra i quali il Premio Ubu 2018 per il migliore spettacolo di danza.

Masaki Iwana. Solitary body

11/11/2022
Tokyo 1945, Reveillon 2020. Tra queste due date si inscrive il percorso terreno di Masaki Iwana, danzatore butoh, performer, regista cinematografico, autore, scomparso l’11 novembre – di ormai due anni fa – in un rapido…

Meditazioni sulla figura

07/01/2021
Il corpo materia è estensione. La scena lo mostra, lo espone alla vista. In un atto di ostensione pone il corpo nella frontalità originaria. Nel corpo dell’altro ci specchiamo. Viviamo. (Hoc est corpus meum.) Il…
English
Go toTop