Sergei Loznitsa

(1964) è cresciuto e ha studiato a Kiev, dove nel 1987 si è laureato in matematica applicata, specializzandosi poi nella ricerca sull’intelligenza artificiale. Dal 1996, dopo avere preso il diploma di regia presso il Vgik (Istituto Statale Russo di Cinematografia) di Mosca, realizza film documentari e di finzione (tra gli altri, ‘Maidan’, 2014; ‘Austerlitz’, 2016; ‘Donbass’, 2018; ‘State Funeral’, 2019; ‘Babi Yar. Context’, 2021; 'The Natural History of Destruction', 2022; ‘The Kiev Trial', 2022; ‘The Invasion’, 2024). Nel 2013 Loznitsa, che risiede a Berlino, ha lanciato la società di produzione e distribuzione cinematografica ATOMS & VOID.

English
Go toTop