Paolo Morelli

nasce e vive a Roma. Tra i suoi libri “Vademecum per perdersi in montagna” (nottetempo 2003), “Il trasloco” (nottetempo 2010), “Racconto del fiume Sangro” (Quodlibet 2013), “La postura del guerriero. Addestramento etico e altre modeste proposte” (Sossella 2020), “In viaggio con Gianni, Celati” (Tic 2021), “Ridondanze” (Exòrma 2022), “Sragionamenti sull’anarchia” (Italo Svevo, 2023). Ha tradotto Zhuang Zi, Lao Zi, Rabelais, Stevenson e l’inedito poeta Yang Wanli (“La contrada natale dei sogni”, Quodlibet 2020). Come performer ha curato gli spettacoli “Animali Parlanti”, “Jazzcéline”, varie edizioni di “Parentele Fantastiche”, “A passo di Walser nel senso di Robert” e la serie di “Letture Strampalate”.

Con Gianni, Celati

09/01/2022
Scrivo l’ultimo capitolo di questo libro ora che il protagonista si è allontanato e non si vede più all’orizzonte. Consola solo un po’ l’accorgersi che è vero quello che si credeva o almeno si sperava,…
English
Go toTop