Nicola Samorì

(Forlì, 1977). Pittore e scultore, nel suo percorso si evidenzia il tentativo di mettere in pericolo forme derivate dalla storia della cultura occidentale: in esse l’apertura del corpo rappresentato e della superficie pittorica si mostrano senza soluzione di continuità e si ha l’impressione che la nascita di una nuova opera comporti sempre il sacrificio di una antica. Il suo lavoro è stato esposto in numerose mostre nazionali e internazionali fra le quali la 56a Esposizione Internazionale d’Arte la Biennale di Venezia 'All the World's Futures' e la 16a Quadriennale d’arte a Palazzo delle Esposizioni, Roma.