Niccolò Amelii

è nato nel novembre del 1995 ad Atri (TE). Dopo essersi laureato in "Studi letterari e filosofici" all'Università di Siena con una tesi su Cortázar e il neofantastico, ha conseguito il titolo di laurea magistrale in "Editoria e scrittura" all'Università La Sapienza di Roma. Ha fondato e gestisce il sito di cultura e critica “Quaderni contemporanei”, collabora con “Flanerí” per la sezione di critica letteraria e ha pubblicato articoli saggistici e racconti su “Diacritica”, “Frammenti Rivista”, “Nazione Indiana”, “Altri Animali”, “Clean”, “Poetarum Silva”, “Rivista Blam”, “Pastrengo”. Una sua breve prosa non-fiction è apparsa nella raccolta collettiva "I giorni alla finestra" (il Saggiatore, 2020). Il suo primo romanzo – “Trittico” – ha partecipato alla XXXIII edizione del Premio Calvino.