Giovanna Frene

poeta e studiosa. Diplomata all’Accademia di Belle Arti di Venezia, è dottore di ricerca in Storia della Lingua all’Università di Padova; attualmente sta svolgendo un dottorato a Losanna. Tra gli ultimi libri di poesia: “Sara Laughs”, D’If 2007; “Il noto, il nuovo”, Transeuropa 2011; “Tecnica di sopravvivenza per l’Occidente che affonda”, Arcipelago Itaca 2015; “Datità”, postfazione di Andrea Zanzotto, Arcipelago Itaca 2018 (prima edizione Manni 2001). È inclusa in varie antologie, tra cui “Parola plurale”, Sossella 2005; “Poeti degli anni Zero”, Ponte Sisto 2011; “Nuovi poeti italiani 6”, Einaudi 2012; “Grand Tour. Reisen durch die junge Lyrik Europas”, Hanser 2019. Come critica militante, co-dirige il lit-blog “Inverso. Giornale di poesia” e collabora con varie riviste. Come saggista, ha pubblicato saggi e recensioni sul Settecento e sul Novecento in volumi e riviste accademici.

La Natura tedesca della guerra

29/07/2021
Viene da chiedersi, scorrendo il ricchissimo e capillare studio di Marco Mulazzani, "La foresta che cammina", se in particolare i cimiteri dei soldati tedeschi delle due guerre mondiali situati in patria e all’estero, nei luoghi…
English
Go toTop