Francesco Giusti

(Venezia 1952) scrive poesie e disegna fin dagli inizi degli anni Ottanta. Ha pubblicato “Accanto ai denti dell’eterno” (Di Felice 2012), “De un dir apocrifo” (Campanotto 2014), “E torna l’autunno” (The Writer 2016), “Senza nome” (Campanotto 2017). Ha inoltre pubblicato vari libri d’artista, a tiratura limitata, e ideato le riviste “Venezia Undertide” e “Binario 17”. Su di lui hanno scritto Paolo Ruffilli, Giorgio Agamben, Annelisa Alleva, Tommaso Ottonieri, Franco Beltrametti, Elenio Cicchini, Giulia Nicolai, Pier Franco Uliana. Il suo ultimo libro, “Quando le ombre si staccano dal muro” (2019) è uscito per Quodlibet nella collana di poesia bilingue Ardilut.