Federico Ferrari

(Milano, 1969). Insegna Filosofia dell’arte all’Accademia di Belle Arti di Brera. Tra i suoi ultimi libri: “L’insieme vuoto. Per una pragmatica dell’immagine” (Johan & Levi, 2013), “L’anarca” (Mimesis, 2014; 2a ed. Sossella, 2023), “Oscillazioni” (SE, 2016), “Il silenzio dell’arte” (Sossella, 2021), “L’antinomia critica” (Sossella, 2023) e, con Jean-Luc Nancy, “Estasi” (Sossella, 2022).

Margherita Manzelli, altrove

14/02/2024
Ho l’impressione che, da circa trent’anni, Margherita Manzelli abbia preso la porta d’uscita da questo mondo. Se, nel 1993, in occasione della sua mostra in via Farini, si era avuta, per molti, la sensazione che…

Un ostinato desiderio di umanità

02/02/2024
Ormai da molti anni la riflessione sulle immagini di Didi-Huberman è accompagnata da un’inseparabile controscrittura sull’etica e, in altro modo, sull’ebraismo in quanto pratica vivente. L’opera elefantiaca del filosofo e storico dell’arte francese vive di…

Iconografie del pensiero

07/12/2023
Desiderare di conoscere il pensiero in modo assoluto, di poterlo dire, di pronunciarne la forma è infine impossibile, perché c’è una corporeità ineludibile nel suo agire, dal momento che tutti i nostri pensieri nascono –…

Koan mediatico

03/11/2023
Una piccola storiella che ha quasi i tratti di un koan zen, affermazione o domanda enigmatica capace di ribaltare il senso comune, l’abituale percezione delle cose. Chiamiamola, se così possiamo dire, un koan mediatico o,…

Kafka è di moda?

08/06/2023
Kafka è diventato una sorta di abito buono per tutte le stagioni e per tutti i gusti. Da profeta di una nuova teologia ebraica a cabalista nichilista; da esegeta della disumanizzazione della società capitalista a…
1 2 3 7
English
Go toTop