Elena Bellantoni

(1975) vive e lavora a Roma, è docente all’Accademia di Belle Arti dell’Aquila e alla Naba di Roma. Dopo essersi laureata in Storia dell’Arte Contemporanea studia a Parigi e Londra, dove nel 2007 ottiene un MA in Visual Art al UAL, University of Arts London. La sua ricerca artistica si concentra sui concetti di identità e alterità, utilizzando il corpo come mezzo di interazione. Nel 2023 apre la sfilata di Dior primavera-estate 2024 con l’installazione “Not Her” presso i Giardini delle Tuileries di Parigi e il volume “Parole passeggere. La pratica artistica come semantica dell’esistenza”, edito da Castelvecchi, riassume il suo percorso. Nel 2018 è tra gli artisti vincitori della IV edizione dell’Italian Council del MIBACT; nel 2019 presenta il libro dell’intero progetto al MAXXI di Roma con un focus sul suo lavoro. Nel 2018 con “Ho annegato il Mare” è selezionata nei Collateral di Manifesta12 a Palermo. Tra gli altri premi: Nctm e l’Arte Studio Legale 2018, Art Team Cup 2021. Tra le mostre “You got to burn to shine” (a cura di Teresa Macrì, La Galleria Nazionale 2019) e “Il video rende felici” (a cura di Valentina Valentini, Palazzo delle Esposizioni 2022).
English
Go toTop