Atsuko Azuma

ha tradotto in giapponese E. Sottsass, "Scritto di notte" (2010, Adelphi; 2012, Kajima Institute Publishing, Tokyo) e R. Calasso, "Le nozze di Cadmo e Armonia" (1985, Adelphi; 2015, Kawade Shobo Shinsha, Tokyo); è coautrice della traduzione in italiano di Higuchi Ichiyō, "Nigorie" (1895; Acque Torbide, 2015, Jouvence) e di Mori Ōgai, "Kanoyōni" (1912; Come se, 2015, Jouvence)