Frida Orupabo. 12 Self Portraits

Le opere di Frida Orupabo narrano una storia fatta di silenzio e di oppressione. Da un punto di vista stilistico i lavori dell’artista, autodidatta, fanno eco alle silhouette di Kara Walker quanto alle performance di Carlos Martiel, pur ritrovando la propria radice nei collage dadaisti del primo Novecento.

Essere Robert Walser

Solo nella 'contrainte' Walser trova quella libertà che nella sua scrittura si respira a pieni polmoni, un’atmosfera aerea in cui la scrittura non è più lo spazio più breve tra la testa e la mano, ma s’invola, prende aria, fa un giro all’aperto, passeggia come passeggiava il suo autore e torna vivificata...

...

Photo trouvée. Blade Runner 2049

Che valore e che significato hanno le fotografie nella trama della storia di Blade Runner 2049? Il loro senso è strettamente legato alle domande che vengono alluse spesso nel film: cosa è umano e cosa no? Cosa è reale e cosa non lo è?

...

Scritti scelti 1961-2019

In certo senso, oggi è come se tutto ricominciasse da capo. Lo sconvolgimento ed il rovesciamento dei valori tradizionali è stato così radicale che occorre rifarsi alle origini. Ciò che comporterà anche ritrovare, su nuove basi, il significato dei valori e dei termini tradizionali...

...

L’orecchio destro della Vergine Maria madre di Dio

Non c’è solo, al di sopra di ogni trasfigurazione, il recupero e svelamento del padiglione e del foro auricolare della Vergine Maria come vulva o vagina. La rosella è anche lavoro di filatura, aspo e conocchia, e ripristina il ruolo ancestrale e primigenio dell’Annunciata nell’Annunciazione come tessitrice...

...

Inizi. Per una rivista tra immagine e parola

Inoltrandosi nel nuovo millennio, si delineano scenari totalmente nuovi, in cui appaiono decadute le categorie interpretative e tassonomiche che hanno presieduto tutta la fase frastagliata della cultura della modernità e dei suoi sviluppi ulteriori, fino ad una contemporaneità inedita, variegata e multiculturale, multilinguistica e multidiscorsiva.

...

Di monumento in monumento

L’idea che monumenti si diventa e non si nasce ha finito così per coniugarsi con l’altra idea che ogni monumento nasce per morire, o meglio perché gli entusiasmi valoriali da cui nasce possano cominciare a morire, cristallizzandosi in una memoria non più interiore, ma esteriore.

...

Troppo da vedere, niente da vedere

Lentamente, con date scaglionate, i musei italiani hanno riaperto le loro porte, dopo esser rimasti chiusi per due mesi e mezzo, con le loro collezioni permanenti pieni di capolavori lasciati improvvisamente soli durante la quarantena.

...

Max into the Wild. Weber 1920-2020

I due Max, il bimbo e l’intellettuale, hanno un legame nel nome, certo, ma molto di più nel rapporto problematico col “selvaggio”. Perché i due Max hanno entrambi dominato la loro terra, anche se era solo un sogno. Entrambi sono stati davvero mostri selvaggi.

...

DeLillo e De Dominicis davanti al tempo

Un tempo, quello di adesso, che diventa impalpabile, immobile, il cui scorrimento e svolgimento è dettato essenzialmente da una nostra presa di posizione. Da un nostro tenerci stretti alle abitudini più radicate. E ai nostri cicli vitali essenziali.

...

Il respiro della rivolta

La rivolta si avverte sempre sul corpo ma passa attraverso le coscienze. Il corpo di George Floyd per terra di fianco a un’auto della polizia sotto il peso del corpo di un poliziotto bianco che gli toglie il respiro. Il corpo privato di respiro che gonfia le coscienze fino a farle esplodere di rabbia.

...

“Rest in Power, George Floyd”

É rincuorante vedere come gli anti-corpi della democrazia americana si siano vigorosamente attivati, nella concomitanza delle due pandemie. Per quanto riguarda la seconda, alla maggioranza dei cittadini americani non è forse mai stato più chiaro che la polizia è l’agente patogeno

...

Parole

Come stesa ad asciugare al vento un’immagine si apre un varco non solo verso gli occhi e la visione, ma anche verso la bocca e il linguaggio.

...

Fine and Mellow

Altro che acqua, Billie, un intero Mississippi è passato sotto i ponti della tua vita dalla prima incisione di Fine and Mellow a oggi. Quante gardenie ti si sono spetalate addosso? Mentre fuori New York s’inzuppa del pianto del cielo, tu in studio, circondata dai tuoi cavalieri, brilli come non mai.

...

Cosmopolis

Imago

Microgrammi

Scrizioni

Ritratti