Corpo e spazio in Francesca Woodman

Forse il modo in cui ognuno riesce a muoversi dentro uno spazio, ad appropriarsene, a lasciarvi un segno o a svanire, è indicativo dell'integrità della mente, della sua strutturazione e soprattutto della sua vicinanza o distanza dal corpo soggettivo.

...

Circumfusa

Non vi è architettura senza atmosfera ovvero senza l’aria che circola all’esterno e all’interno, il fuoco del focolare, la luce che rende cangianti le sue superfici nel corso della giornata, i suoni di chi la abita.

...

Disegnando gli alberi

C’erano degli alberi che stavano di fianco ad altri, che si lasciavano disegnare con un bel profilo. Ma bastava una ventata e diventavano una lunga massa obliqua che la pennellata accompagnava dall’angolo in alto a sinistra fino a terra.

...

Ulassai

Immagini d’un’altra epoca. Il nastro di stoffa blu che un’intera comunità srotola e annoda pazientemente a ritessere i legami tra individuo e individuo, tra casa e casa, e tra il paese e i “tacchi”, creste di roccia sovrastanti dalle pareti scoscese, mi evoca un immaginario non ancora perduto, forse disperso dai venti della nostra epoca

...

Londra

Che cosa vediamo quando guardiamo? Io ho davvero l’impressione che non vediamo pressoché più nulla. Riconosciamo, ma non vediamo più. Turisti della vita.

...

Cosmopolis

Adriatico

L’appartamento è chiuso da mesi. Nessuno sa dove siano andati i proprietari ottantenni. Sono morti? Sono ricoverati in un ospizio? Di certo

...

Imago

Microgrammi

Scrizioni

Ritratti